interventi di bonifica
risanamento ambientale
trattamento dei rifiuti

Ambienthesis ricerca

Agenti di Vendita per provincia, con esperienza nel settore

Regioni:
  • Veneto
  • Emilia Romagna
  • Toscana
  • Lazio
  • Marche / Abruzzo / Molise
  • Umbria
  • Puglia

news

19 Settembre 2018

Inaugurazione V° Lotto impianto di Barricalla SpA


Ambienthesis S.p.A. è lieta di comunicare che lo scorso 14 settembre la propria partecipata Barricalla S.p.A., società di cui detiene il 35% del capitale, ha inaugurato di fronte ai rappresentanti delle diverse autorità la prima parte del V lotto dell’impianto di smaltimento di rifiuti speciali, pericolosi e non, sito nel Comune di Collegno, alle porte di Torino.
L’approntamento del nuovo lotto, che ha un volume totale di quasi 510.000 metri cubi (dei quali circa il 40% di scavo e la restante quota parte di sopraelevazione) e il cui progetto era stato presentato alla Città Metropolitana di Torino nell’agosto del 2015, è avvenuto nell’arco di un solo anno. Un risultato fortemente voluto anche dai Soci della società, tra cui Ambienthesis S.p.A., sostenitori di un progetto volto a valorizzare ulteriormente un asset ritenuto strategico all’interno di una logica di filiera integrata e sostenibile tanto sotto il profilo ambientale, quanto in ottica economica, ciò allo scopo di massimare sia la complessiva creazione di valore, sia le ricadute positive a favore di tutti i soggetti portatori di interessi (imprese, comunità e territorio) secondo un modello imprenditoriale virtuoso e perfettamente compatibile dal punto vista sociale ed ambientale.
L’impianto di Barricalla, sorto nel 1988 in un’area che precedentemente ospitava una cava di ghiaia e divenuta la principale discarica italiana per i rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi (ogni anno, oltre 130 mila tonnellate di rifiuti speciali vengono messe in sicurezza), si distingue per essere un impianto modello in virtù dell’avanzato sistema di controllo implementato e degli elevati standard di sicurezza impiegati, che hanno permesso all’impianto medesimo non soltanto di affermarsi negli anni come punto di riferimento nell’ambito dello smaltimento dei rifiuti industriali, ma anche di costituire un autentico “laboratorio di tutela ambientale”, il cui know how e le cui competenze, progressivamente accresciutesi nell’arco dei trent’anni di attività sin qui trascorsi, consentiranno sempre più di generare importanti utilità e benefici in termini economici e sociali.
Da sempre estremamente attenta all’impatto che la sua specifica attività può produrre e fortemente impegnata ad adottare e mantenere i migliori protocolli operativi, ciò anche in un’ottica di continuo miglioramento della salvaguardia dell’ambiente a breve, medio e lungo termine, oltreché della salute e sicurezza dei propri dipendenti e di tutte le parti interessate, a far data dal 1998, e senza soluzioni di continuità, Barricalla S.p.A. risulta in possesso della prestigiosa certificazione comunitaria EMAS (Eco-Management and Audit Scheme), che attesta l’efficacia del Sistema di Gestione Ambientale adottato dalla Società e che fornisce tanto alle autorità di controllo, quanto ai cittadini, uno strumento attraverso il quale è possibile avere informazioni sulle prestazioni ambientali dell’impianto.
Oltre a costituire un importante traguardo ambientale, che inorgoglisce i dipendenti e qualifica i rapporti con clienti, fornitori e parti terze in generale, il possesso della certificazione EMAS estende la durata dell’Autorizzazione Integrata Ambientale da 10 a 16 anni e permette di ridurre del 50% il valore delle garanzie finanziarie da prestare alle Amministrazioni a fronte dell’attività svolta.
Durante la conferenza stampa tenutasi in concomitanza dell’evento si è così sottolineato il modus operandi della Società, la quale, nei suoi trent’anni di attività costantemente esercitata in piena regolarità e totale trasparenza, è stata capace di diventare un impianto all’avanguardia preso ad esempio dagli addetti ai lavori del settore, mai generando alcuna criticità sul territorio, ma viceversa attivando proficue collaborazioni ed aperture con il contesto esterno.
I primi due lotti dell’impianto, ormai esauriti da tempo, sono già stati trasformati in colline fotovoltaiche, destino che dovrebbe spettare anche alla terza e alla quarta cella, così che la discarica possa dunque trasformarsi, lotto dopo lotto, in un parco dedicato all’energia rinnovabile.
Come sottolineato dal Presidente del Consiglio di Amministrazione della Società Dott. Alessandro Battaglino, “senza Barricalla, sarebbe venuta meno la risposta ad un’esigenza che in pochi, in Italia, riescono a dare riguardo gli scarti esclusi dall’economia circolare”, a dimostrazione sia di come la proficua collaborazione tra Amministrazioni Pubbliche e operatori economici privati possa essere la chiave per ottenere il risultato prefissato in settori particolarmente delicati, sia di come la trasparenza e lo scambio di informazioni con i cittadini rappresentino un elemento indispensabile per il raggiungimento di simili obiettivi.
Si devono infine all’intervento della Dott.ssa Simona Grossi, socio di riferimento di Ambienthesis S.p.A., i ringraziamenti a tutti gli attori che hanno sin qui contribuito a vario titolo alla gestione dell’impianto e alla realizzazione del V lotto in un’atmosfera di piena compartecipazione e collaborazione.


Articolo n. 5
Articolo n. 4
Articolo n. 3
Articolo n. 2
news
15 Novembre 2018
Ambienthesis sostiene lo Spazio Teatro No'hma di Teresa Pomodoro ...
Ambienthesis S.p.A. crede fortemente nella responsabilità volontaria che, in maniera costante e coerente con i ...
30 Ottobre 2018
Ambienthesis ad ECOMONDO 2018
Ambienthesis S.p.A. è presente ad Ecomondo 2018 ed ha allestito, quest’anno, un’area ancora più confortevole ...
archivio news