interventi di bonifica
risanamento ambientale
trattamento dei rifiuti

Ambienthesis ricerca

Agenti di Vendita per provincia, con esperienza nel settore

Regioni:
  • Veneto
  • Emilia Romagna
  • Toscana
  • Lazio
  • Marche / Abruzzo / Molise
  • Umbria
  • Puglia

case histories

bonifiche siti contaminati

Area Ex Stoppani - Cogoleto (GE)
AREA EX STOPPANI – COGOLETO (GE)
 
 
L’area industriale ex Stoppani è situata nel Comune di Cogoleto in provincia di Genova. L’attività del sito, riconducibile alla produzione dei derivati della Cromite, è stata attiva dal 1906 al 2002. Nel sito erano presenti contaminazioni da Cromo VI, manufatti contenenti amianto e compromissione del sottosuolo e della falda.
 
ENTITÀ DELL’INTERVENTO
 
  • 8000 t di rifiuto rimosso contenente solfato di sodio contaminato da Cromo;
  • decontaminazione delle superfici liberate amovibili (pareti del capannone);
  • 370 t di materiali contaminati da cromo smaltiti (terriccio, polverino e mattoni);
  • omologazione del rifiuto presso impianti dedicati esteri, quali miniere e discariche sotterranee;
  • monitoraggi ambientali delle polveri totali e del cromo esavalente aerodisperso;
  • monitoraggi personali quotidiani.
 
 
BONIFICA DA AMIANTO
 
  • bonifica di 130 t di materiale contenente amianto a matrice friabile e compatta e lana minerale;
  • monitoraggio di controllo in M.O.C.F. (Microscopia Ottica a Contrasto di Fase) quotidiano;
  • monitoraggi personali quotidiani.
 
MODALITÀ E TECNOLOGIA ADOTTATE
 
  • confinamento statico-dinamico dell’intero fabbricato del magazzino e insacco meccanizzato dei rifiuti;
  • messa in opera delle strutture provvisionali necessarie al supporto dei confinamenti;
  • impiego di una batteria articolata di estrattori a filtri multistadio per condimento dinamico;
  • impiego di macchine da cantiere comandate in remoto, per evitare l’esposizione agli operatori;
  • insacco con impiego di aspiratore industriale abbinato a nastro di carico e tramoggia di insacco;
  • procedura standardizzata, condivisa con le Autorità, per la decontaminazione dei colli confezionati prima della loro evacuazione dall’area di lavoro tramite con doppio insacco;
  • procedura standardizzata, condivisa con le Autorità, per il campionamento e la caratterizzazione della matrice rifiuto, con verifica della sua composizione quotidiana prima della spedizione;
  • allestimento di n° 4 aree confinate, tramite utilizzo di opere provvisionali (ponteggi) resistenti alle forti raffiche di vento, poste in depressione per mezzo di estrattori a filtrazione assoluta, collaudate dall’Ente di controllo, per rimozione di materiali a matrice amiantifera ed in lana minerale;
  • decontaminazione da cromo mediante asportazione allo stato solido, con successivo intervento mediante soluzione acquosa addizionata con agente riducente;
  • incapsulamento di tutte le superfici, rimozione della coibentazione ed insacco mediante glove bags;
  • incapsulamento e rimozione delle lastre di copertura in cemento amianto;
  • utilizzo di piattaforme aeree e/o trabattelli e opere provvisionali;
  •  confezionamento, carico, trasporto e smaltimento di circa 8.000 ton di rifiuti contaminati da cromo, in massima parte pericolosi, previa notifica transfrontaliera, presso miniera sotterranea;
  • smaltimento di 130 t di rifiuti contenenti amianto e di altre tipologie minori di rifiuti ritrovati, presso impianti di smaltimento autorizzati.
news
15 Novembre 2018
Ambienthesis sostiene lo Spazio Teatro No'hma di Teresa Pomodoro ...
Ambienthesis S.p.A. crede fortemente nella responsabilità volontaria che, in maniera costante e coerente con i ...
30 Ottobre 2018
Ambienthesis ad ECOMONDO 2018
Ambienthesis S.p.A. è presente ad Ecomondo 2018 ed ha allestito, quest’anno, un’area ancora più confortevole ...
archivio news